scuola vela Durante tutto il periodo estivo, nella nostra base operativa, sul lago di Bracciano, i nostri migliori Istruttori Federali, ti offrono corsi di vela stanziali e giornalieri di Iniziazione e di Perfezionamento collettivi e privati.

servizi Tra i servizi riservati ai soci potrai avere: Posto barca assegnato, Posteggio auto all'interno dell'area del Circolo, Rimessaggio attrezzature barche nelle strutture adibite a cala vele e tanto altro.

flotte Presso il nostro Circolo  sono presenti diversi tipi di imbarcazione a vela: dai Dinghy 12' ai Flying Dutchman, dai Catamarani ai Laser, e poi diverse  altre derive e piccoli cabinati e per tutte le barche uno spazio dedicato.
Ultime
Vela, Andrea Mura prepara nuova Imoca 60

alt

Quasi pronta la nuova imbarcazione del velista cagliaritano Andrea Mura: l'Imoca 60 che si appresta a tentare l'assalto al Vendée Globe, una circumnavigazione completa in solitario senza scali e senza assistenza, è stata verniciata nel cantiere Persico Marine di Nembro. Ora sta per essere trasferita in Francia, a Lorient, passando per il tunnel alpino del Frejus: il varo è previsto per i primi giorni di agosto. Al momento la barca non ha ancora un nome definitivo: in corso trattative con sponsor e Regione. La proposta di Mura: "La chiameremo ancora Vento di Sardegna". L'Imoca 60, giunto a Lorient, verrà dotato dell'albero maestro, una struttura complessa di 30 metri di altezza. Qui avverrà anche il "collaudo" dell'imbarcazione. L'obiettivo dichiarato di Andrea Mura è la partecipazione alla Transat Jacques Vabre, regata transatlantica con partenza da Le Havre il 25 ottobre ed arrivo ad Itajai, nel sud del Brasile, che ripercorre l'antica "Rotta del Caffè" per un totale di 5.400 miglia. Sfida importante nei progetti dello skipper perché vale come qualificazione per il Vendèe Globe. "Abbiamo ideato e sviluppato un programma sportivo di quattro anni - conclude Mura - con le principali regate del circuito internazionale e soprattutto con il Vendée Globe, l'unico evento velico in grado di raggiungere decine di milioni di utenti su web e media tradizionali con una copertura paragonabile ai Mondiali di calcio. Crediamo sia un'opportunità storica ed unica per aziende ed istituzioni per raggiungere un'audience globale".

 
Invasione Dinghy 12’ al Sailing Team di Bracciano per la quarta tappa di Coppa Italia e del Trofeo Dinghy Classico

alt

Vincono Vittorio d’Albertas nei ‘moderni’ e Dani Colapietro nei ‘classici’


Bracciano, 20 luglio 2015, l’anticiclone africano è stato l’avversario principale dei 74 equipaggi iscritti provenienti da cinque nazioni (Canada, Giappone, Italia, Olanda, e Svizzera) che hanno partecipato alla Coppa Franco Pizzarello sul lago di Bracciano da venerdì 17 a  domenica 19 luglio per l’organizzazione del Sailing Team Bracciano. L’evento era valido per la quarta tappa del circuito di Coppa Italia riservato ai Dinghy 12’ moderni e per la quarta tappa del Trofeo Dinghy 12’ Classico, dedicato ai Dinghy con scafo e albero, picco e boma tutti rigorosamente in legno.

La tipica brezza termica che caratterizza il lago romano è stata, infatti, quanto mai irregolare rendendo il campo di regata di difficile interpretazione per tutti i concorrenti. Alla fine i migliori hanno imposto come sempre la loro legge. Appartengono alla flotta “ligure” i primi due classificati tra i Dinghy 12’ moderni:  il Campione Italiano Vittorio d’Albertas si è imposto per la terza volta consecutiva in una tappa di Coppa Italia con tre primi, un nono e un secondo posto,  lasciando il secondo gradino del podio a Filippo Jannello con 7 punti di distacco. Al terzo, quarto e quinto posto i forti  ‘adriatici' Luciano Foscolo, Carlo Mendini, e Massimo Schiavon, che grazie anche all’8°, al 9° e al 10° di Francesco Vidal, Flavio Semenzato e Marco Durli, hanno  fatto decisamente brillare la  flotta “ adriatica”.

alt


Da segnalare il 7° posto del napoletano Gaetano Allodi, primo Master e il 13° della palermitana Paola Randazzo, che porta a casa il premio riservato al primo classificato femminile su 6 timonieri rosa. Primo dei SuperMaster il romano Giorgio Sanzini e premio The Legend al napoletano Ugo Leopaldi.

Anche tra i  Dinghy 12’ classici in gara, il primo posto va per la terza tappa consecutiva del Trofeo Dinghy 12’ Classico allo stesso timoniere, l’avvocato spezzino Dani Colapietro, davanti al ligure Alberto Patrone e al responsabile della Sezione Classici AICD Fabio Mangione, terzo classificato col suo scafo veteran Al.

Quarto posto per il padrone di casa Giorgio Pizzarello e quinto per Toni Anghileri. Da segnalare l’ottimo sesto posto dell’olandese  Patricia Surendonk con Casmaran. Tra i Dinghy 12’  Classici il premio Master è andato a Giorgio Pizzarello, mentre Giangi d’Ardia ha vinto quello SuperMaster e Alberto Marini il premio The Legend.  

Perfetta infine l’organizzazione a terra e in mare curata dallo staff del Sailing Team Bracciano al quale nel corso della premiazione sono andati gli applausi e ringraziamenti di tutti i concorrenti.

Clicca qui per vedere il suggestivo video dell’evento realizzato da Pierpaolo Lanfrancotti/Marine Partners.

 

alt

 
Coppa Franco Pizzarello 2015 - Le Classifiche

alt

 

 

 

 

 

 

La Coppa Franco Pizzarello Coppa Italia Trofeo Dinghy 12’ Classico si è conclusa e il lago di Bracciano ha regalato a tutti i partecipanti tre giorni di sole e buon vento.

Ecco di seguito le classifiche generali:

Classifica Generale DINGHY12' - CLASSICO

Classifica Generale DINGHY12' - MODERNO

 

A seguire invece i risultati dopo i primi due giorni di regate.

 

Risultati DINGHY12' - CLASSICO

Risultati DINGHY12' - MODERNO

 
Coppa Franco Pizzarello - Coppa Italia - Trofeo Dinghy 12' Classico

COPPA FRANCO PIZZARELLO
COPPA ITALIA
TROFEO DINGHY 12’CLASSICO

Lago di Bracciano 17 – 18 – 19 luglio 2015

La Coppa Franco Pizzarello, istituita dal Circolo della Vela di Roma e dal Circolo Velico Tiberino nel 2003 è riservata ai Dinghy 12’.
La regata è stata disputata ad anni alterni, nelle acque del Golfo di Anzio e nelle acque del Lago di Bracciano e al raggiungimento di 5 vittorie da parte dello stesso timoniere, la prima Coppa Franco Pizzarello messa in palio è stata assegnata definitivamente.
Ne sono state messe in palio due ulteriori, riservate rispettivamente al primo classificato dei Dinghy 12’ Moderni e al primo classificato dei Dinghy 12’ Classici, che rimangono in custodia dei vincitori - che vi faranno incidere il proprio nome e la data della vittoria - fino alla edizione successiva.

La località di svolgimento della Coppa Franco Pizzarello è, e resterà, il lago di Bracciano.

Nel 2015, a titolo sperimentale, in occasione della Coppa Franco Pizzarello si disputeranno in contemporanea, con partenze separate, la quarta prova della Coppa Italia 2015 e la quarta prova del XIV Trofeo Dinghy 12’Classico, e un timoniere che in tale occasione partecipi alla prova del XIV Trofeo Dinghy 12’Classico, potrà utilizzare il punteggio conseguito anche per il Circuito della Coppa Italia, e un timoniere che nel corso dell’anno abbia partecipato ad almeno un’altra prova del XIV Trofeo Dinghy 12’ Classico, potrà utilizzare il punteggio conseguito a Bracciano nella prova di Coppa Italia, anche ai fini del Circuito del XIV Trofeo Dinghy 12’ Classico.

PER MAGGORI INFORMAZIONI PER SCARICARE IL BANDO DI GARA E IL MODULO DI ISCRIZIONE VAI ALLA SEZIONE REGATE

 
Winter Cup

Si è conclusa con grande successo nella giornata odierna la Winter Cup, primo campionato invernale derive organizzato sul lago di Bracciano dal Sailing Team e dal Circolo Velico Tiberino.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>
Pagina 4 di 5